Quanto è importante curare al meglio il sito web della residenza per anziani? Si direbbe molto. Cosa accade, infatti, quando una famiglia si chiede se è venuto il tempo di pensare alla casa di riposo per il proprio caro? O se un figlio sta cercando una soluzione alla non autosufficienza di un genitore?

Di Letizia Espanoli, fondatrice del modello Sente-mente, consulente e formatrice per il settore sociosanitario, e Francesca Benvenuto, consulente di comunicazione e scrittrice professionale con esperienza in pubblicità e in editoria, fondatrice di B/Bold Design Studio.

La prima azione è andare sul web, digitare “casa di riposo a Milano/Padova/Macerata/…” sulla barra di un motore di ricerca. Il sito web della residenza per anziani è a tutti gli effetti il primo strumento attraverso cui i familiari traggono informazioni sulla struttura. Abbiamo imparato a cercare, indagare e chiedere informazioni. E come lo facciamo? Con un click, ovvero nel modo più veloce e a portata di mano, grazie a smartphone e tablet sempre presenti. Complice di questa modalità, la costante assenza di tempo che accomuna tutti.

La velocità è la parola d’ordine: cerchi, vedi, giudichi

Tanta è la velocità a cercare, quanto lo è l’immediatezza della prima impressione data dalla home page del sito web di una residenza per anziani. L’abito – purtroppo – in questo caso fa il monaco, e il modo in cui siamo presenti sul web è un elemento costitutivo della nostra reputazione. Il passaparola non basta più e ciò che non comunichiamo online, semplicemente, finisce per non esistere.

HOMES

Passiamo all’operatività e affrontiamo i principali aspetti che caratterizzano la realizzazione di un sito web. L’obiettivo è rispondere a un’esigenza che è composta da due aspetti:

  • fornire informazioni concrete per risolvere un problema spesso urgente: es. devo trovare un posto, non posso continuare a chiedere permessi al lavoro!
  • gestire l’emozione del familiare offrendo la sicurezza della scelta giusta: es.mi sento in colpa, ma non so cos’altro fare.
https://www.rivistacura.it/sito-web-della-rsa/

Sito web della residenza per anziani: gli elementi chiave

Il ciclo della prima impressione: l’home page

Di cosa parla la prima pagina del nostro sito? Stiamo rispondendo ai dubbi del familiare? L’home page del sito web della residenza per anziani deve rassicurare sulla fattibilità dell’iter di ingresso (informazioni concrete) e sull’ambiente che il nostro caro incontrerà (emozione). Questo si traduce in un diktat e quattro indicazioni ben precise:

Diktat: il sito web deve essere visibile in modo efficace soprattutto da dispositivo mobile. Oggi la navigazione da mobile si aggira in media tra il 70% e il 80%. Chiedi quindi un sito responsive e verifica subito la fruizione dal tuo smartphone.

Azioni:

  1. inserisci fotografie curate che mostrino immediatamente la qualità degli ambienti
  2. prevedi un pulsante o un’area con le informazioni per l’ingresso ben visibili
  3. scegli sempre uno stile pulito e chiaro, facile da navigare e da leggere
  4. mostra i contatti e un modulo di richiesta informazioni sempre in evidenza

Facciamo un parallelo con la ricerca di una casa: in un annuncio siamo prima colpiti dalle fotografie dell’abitazione (piace/non piace), poi passiamo a verificare se le caratteristiche e i costi sono in linea con le nostre esigenze (informazioni concrete) e infine, se l’annuncio è fatto bene (venditore affidabile/non affidabile), cerchiamo il numero di telefono (spinta all’azione).

Allo stesso modo, se la prima impressione è andata a buon fine, il familiare proseguirà la visita del sito, e lo farà con un atteggiamento di curiosità.

Immagini: la coerenza tra l’online e la realtà

Riprendendo la metafora dell’annuncio immobiliare, cosa ne penseresti di un venditore che pubblica bellissime fotografie della casa poi sconfessate durante la visita di persona? Di certo non godrebbe della tua fiducia e probabilmente non lo consiglieresti a nessuno.

In un sito web è importante offrire massima coerenza e cura professionale: ciò che un familiare vede online, deve ritrovarlo poi nella realtà. Puoi agire così:

  • Fai fare un servizio fotografico a tutti gli ambienti da un professionista
  • Chiedi che le fotografie abbiano una tonalità della luce calda che esprima accoglienza
  • Scegli fotografie con persone, sia il personale sia i residenti (verifica la privacy)

La presenza di persone nelle immagini è molto importante: se vedo degli spazi vuoti, immaginerò il mio caro da solo al loro interno, se invece ho di fronte ambienti in cui ci sono delle persone serene sarò portato a immaginare il mio caro accanto a loro.

La nostra mente si orienta in base alle risorse che offriamo, non inventa nulla da sola. Siamo noi a dire all’utente cosa immaginare di noi stessi.

Lo stile grafico: non è un sito web per vecchi

Facciamoci una domanda: chi visiterà il sito web? Di certo non saranno i potenziali residenti. Solitamente si tratta dei figli o dei nipoti, persone cioè abituate a uno stile grafico moderno e lineare tipico del mondo digitale.

Possiamo quindi stilare una lista di suggerimenti per realizzare in generale un buon sito web, e in particolare un buon sito web della residenza per anziani:

  1. Utilizza caratteri (font) lineari e puliti. Riduci l’uso del corsivo e di caratteri graziati riservandoli ai titoli. Vietato in tutte le situazioni (on e offline) lo stile comics.
  2. Scegli colori moderni: nero o grigio per il testo, tinte fresche e piatte per il resto del sito web, usa con parsimonia i beige, blu classici, verde scuro e marrone
  3. Scrivi titoli semplici e testi corti, suddivisi in paragrafi e colonne strette per aumentare la visibilità
  4. Preferisci una grafica bidimensionale, evitando il 3D e le ombre
  5. Non aver paura di lasciare spazi bianchi: favoriscono la fruizione e rendono più confortevole la navigazione

Realizzare un sito web che deve costruire la fiducia dei familiari è un’attività di grande valore e importanza, perché si tratta di lavorare con le relazioni delle persone. Serve affidarsi a dei professionisti, ma è altrettanto vero che il “prodotto”, in questo caso, non è un oggetto, bensì esperienza di vita. Un concetto che dirigenza e personale della residenza possono cooperare a mantenere sempre vivo.

Articoli correlati

Comunicare con i familiari: strumenti e metodi per favorire la fiducia

Riprogettare le RSA: tre parole per la direzione

Sente-Mente: organizzazione cultura della cura

Casa Editrice Indipendente per una cultura condivisa nel settore dell’assistenza agli anziani.

Semi di CURA
NEWSLETTER

Esiste un significato profondo nel lavoro di CURA e una ricchezza nascosta in RSA?

La newsletter
«Semi di CURA»
indaga questo e lo racconta ogni ultimo venerdì del mese.

HOMES

Quanto è importante il sito web della residenza per anziani? Il sito web è il primo strumento da cui i familiari traggono informazioni: quali elementi curare al meglio?

Per continuare la lettura sostienici.
Con l’abbonamento annuale a RIVISTA CURA avrai libero accesso a tutti gli articoli: approfondimenti, metodologie e migliori pratiche di cura da mettere in atto nel proprio lavoro.
Mettiamo quotidianamente il nostro impegno per un mondo della cura più inclusivo, equo e rispettoso delle persone e dei professionisti che ne fanno parte.
Sei con noi?

Abbonati
Sei già iscritto?
Accedi

About the Author: Editrice Dapero

Casa Editrice Indipendente per una cultura condivisa nel settore dell’assistenza agli anziani.

Semi di CURA
NEWSLETTER

Esiste un significato profondo nel lavoro di CURA e una ricchezza nascosta in RSA?

HOMES

La newsletter
«Semi di CURA»
indaga questo e lo racconta ogni ultimo venerdì del mese.